faretti-led

Con la nostra guida vogliamo spiegarti come scegliere i faretti da soffitto. E’ questa la migliore soluzione per illuminare e valorizzare al massimo lo spazio, infatti consentono di posizionare i punti luce dove occorre e di direzionare il fascio luminoso. Si installano all’interno del controsoffitto in cartongesso ma anche di pannelli in legno, pareti ed altre superfici.

Il bello dei faretti è che assecondano al meglio la tua fantasia. Possono essere discreti oppure creare effetti suggestivi, di grande impatto. Ne esistono in gesso, metallo, vetro o con diffusori di design (di quelli che non passano inosservati).

Bastano come unica fonte per illuminare i tuoi ambienti (salone, ingresso, cucina, bagno, camera da letto). Volendo potresti aggiungere un lampadario. L’importante è distribuire in modo omogeneo ed equilibrato la luce.

Prima di acquistare dei faretti da incasso o faretti a led è bene valutare diversi fattori, vediamo insieme quali sono i più importanti.

Come scegliere i faretti da soffitto: perché quelli a LED sono i migliori

Puoi optare per una luce alogena oppure a neon ma le luci a LED assicurano il meglio in termini di risparmio energetico.

La lampadina LED consuma 12 W e illumina 1521 lumen. Consente un risparmio energetico di circa il 90% rispetto alle vecchie lampadine a incandescenza e dura tantissimo (circa 10-15 anni di utilizzo medio).

L’accensione è immediata e alcuni modelli (con tecnologia RGB multicolore o CCT Color Changing Temperature) consentono di avere in un unico faretto luce calda, fredda, naturale, colorata o cangiante (da alternare a piacimento).

Nello scegliere il tipo di faretto a LED più adatto alle tue necessità, fai attenzione all’attacco. Gli attacchi più utilizzati sono GU10, GU5.3, E27, G4 e AR111. Un faretto con trasformatore 12V ha un attacco GU5.3, mentre uno che funziona senza trasformatore (230V) ha solitamente un attacco GU10 oppure E27.

Sono anche altri i fattori importanti da valutare: colore, angolazione, efficienza energetica, ecc.

Come scegliere i faretti da soffitto a LED: fattori da valutare

I fattori importanti da valutare nella scelta dei faretti da incasso sono i seguenti:

dimensioni (piccole, medie, grandi a seconda dell’ambiente in cui andranno installati) e forme(quadrati, rotondi, rettangolari), singoli o multipli;

temperatura di colore: bianca (minore di 3.300K), neutra (compresa fra 3.300 e 5.300K) e fredda (oltre i 5.300K). Esistono faretti con luci dimmerabili la cui intensità varia durante il giorno;

destinazione d’uso in base alla stanza da illuminare: per soggiorno e cucina sono indicati punti luce fissi, per il corridoio la luce direzionabile;

modello e materiale in base alle tue esigenze di stile;

efficienza energetica: le migliori sono le classi A++, A+ e A;

resistenza all’umidità non inferiore a IP65 se intendi installare faretti da soffitto in bagno;

apertura del fascio di luce in base a diverse angolazioni (24°, 40° e 60°). L’angolazione del fascio di luce varia anche a seconda della distanza da terra e di come il faretto viene posizionato all’interno dell’ambiente.

Faretti da incasso in gesso

Preferisci faretti invisibili che lascino filtrare soltanto la luce? Allora, ti consigliamo i faretti da soffitto in gesso in grado di confondersi con la superficie valorizzando il fascio luminoso.

Se ami il contrasto, esistono faretti particolari in metallo con finiture in cromo satinato oppure in vetro (molto eleganti).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.