Category: Curiosità

Tutti i migliori brand di occhiali

migliori-brand-occhiali

migliori-brand-occhialiQuali sono i migliori brand di occhiali? Scegliere la montatura per gli occhiali da vista o da sole non è semplice. Ci sono dei casi in cui dobbiamo ovviamente considerare la forma del nostro viso, anche e soprattutto per adattarli nel migliore dei modi. Dobbiamo dire che gli occhiali sono un po’ un biglietto da visita: dalla forma squadrata ai più classici Ray-Ban, alcuni tra i brand migliori da considerare per un acquisto sicuro.

Dove acquistare i migliori occhiali da sole online? Grazie alle piattaforme sul web, abbiamo l’occasione di comprare degli occhiali da vista o da sole a un prezzo più che competitivo. Senza considerare la vasta scelta rispetto al negozio, con un catalogo molto ben fornito. Compra il tuo occhiale da sole con scalapay: clicca qui.

Ray-Ban

Potevamo forse non aprire la lista dei migliori brand di occhiali senza citare un grande classico come i Ray-Ban? Negli anni, le loro tendenze sono diventate una certezza per molti. I produttori di occhiali da sole hanno proposto delle montature particolari, e ne hanno più di 1600 per uomo e per donna. Forme e design si uniscono per realizzare una montatura funzionale. La più famosa? Sicuramente gli occhiali da sole a specchio.

Polaroid

Il marchio Polaroid ha spesso proposto dei modelli di occhiali innovativi e con lenti polarizzate. I loro prezzi di vendita non sono affatto male e tra l’altro il filtro delle lenti protegge dai raggi UVA e UVB. Per quanto riguarda il design delle montature, è abbastanza classico, e sicuramente merita un posto tra i migliori brand.

Swarovski

Il brand Swarovski è uno dei più amati di sempre, soprattutto perché offrono prodotti in cristallo di qualità davvero eccellente. Gli occhiali da vista e da sole targati Swarovski hanno sempre dei dettagli che impreziosiscono il tutto, con un design elegante, ma anche molto speciale. L’azienda ha sempre puntato a un mix di innovazione e creatività, senza limiti.

Ralph Lauren

Tutti conoscono il brand Ralph Lauren, che è anche nel settore dell’ottica, poiché ha spesso offerto delle collezioni di occhiali da vista e da sole di grande impatto estetico. I loro prodotti offrono quel fascino senza tempo di uno stile personalizzato, che è quello di Lauren.

Dior

Brand di alta moda, i migliori occhiali di lusso sono sicuramente firmati Dior. Oltre a offrire montature di qualità elevata, nella loro collezione troviamo tantissime forme, ma anche colori e sfumature alla moda, che abbracciano le moderne tendenze. Resistenti, meravigliosi e trendy, gli occhiali da sole Dior in forma rotonda, cat eye, quadrata o rettangolare ti permettono di trovare il modello migliore per te.

Gucci

Chi ama la moda e il fashion, può forse perdersi un paio di occhiali da sole Gucci? Qui spaziamo non solo nel campo dell’eccellenza – i materiali sono a dir poco perfetti – ma anche nella fantasia, nella creatività e nell’innovazione. Le montature Gucci presentano sempre un dettaglio speciale, e spesso offrono un occhiale leggero ma resistente. Lo stile di Gucci è inconfondibile e non passa decisamente di moda.

Carolina Herrera NY

Forse è uno dei brand più famosi di occhiali di sempre. Fondata nel 1981, nel giro di 40 anni è diventata un vero e proprio punto di riferimento per le donne. Gli occhiali firmati Carolina Herrera NY sono un vero esempio di eleganza senza tempo, con una raffinatezza molto particolare.

Versace

Ancora un ultimo brand di lusso che consente di acquistare occhiali da sole d’eccellenza. Il marchio è ovviamente una sicurezza: gli articoli di Versace sono sempre molto interessanti e offrono tutta la comodità di una montatura pensata per essere portata per ogni occasione. Tra l’altro, il brand offre anche montature per occhiali da vista, per chi non vuole indossare le lenti a contatto.

Quotazione oro: che cos’è e come si calcola

quotazione-oro

quotazione-oroCome si stabilisce la quotazione dell’oro? Il processo si chiama fixing oro, e non è molto semplice da comprendere, ma oggi andremo alla scoperta di uno degli aspetti più importanti del metallo prezioso. L’oro è da sempre considerato come un investimento sicuro, e pertanto molte persone scelgono di acquistare determinati gioielli per ritrovarseli un giorno. Torna sempre utile, e non va sottovalutato.

Il metodo di fissazione del prezzo dell’oro è il fixing: viene effettuata una valutazione complessiva delle quotazioni dei metalli preziosi. Non solo l’oro, dunque, ma anche l’argento, il platino, il rodio, l’iridio e il palladio. La quotazione va a fissare il prezzo dell’oro ed è condivisa in un dato orario e in un giorno specifico. In ogni caso, la quotazione dell’oro avviene due volte al giorno. Su compro-oro.it, è possibile scoprire la quotazione dell’oro e rivolgersi ai massimi esperti del settore.

Cos’è la quotazione dell’oro: scopriamo il fixing oro

Da sempre considerato come il materiale più sicuro su cui investire, questo metallo ha avuto un andamento sempre stabile nel tempo. Nei mercati finanziari, è difficile vedere crollare l’oro: viene considerato quasi un cuscinetto nei momenti in cui invece si hanno delle variazioni finanziarie importanti. Ovviamente, investire sull’oro è molto più semplice e immediato rispetto ai diamanti.

Se vuoi investire nell’oro o in ogni caso vuoi vendere l’oro che hai, devi sapere determinati aspetti. Non solo sul Compro Oro, ma anche su come funziona nel complesso il fixing. Quest’ultimo infatti ha sede nel mercato londinese. Ed è proprio a Londra che avviene la quotazione dell’oro due volte al giorno. Ovviamente la quotazione tiene conto di alcuni criteri, come la domanda e l’offerta. Di base, gli strumenti finanziari del fixing vanno a mantenere un certo equilibrio. Il costo non può schizzare alle stelle da un momento all’altro, e ovviamente tiene conto anche degli scossoni del mercato.

Come avviene il fixing oro a Londra?

Il mercato dell’oro apre ogni giorno alle 10.30 e termina alle 15.00. Dall’inizio alla fine ovviamente vengono considerati tutti i movimenti nei confronti del metallo prezioso, e dunque si va a esaminare la domanda e l’offerta. Dal momento in cui si promuove un certo equilibrio, è il motivo per cui questo mercato è ritenuto da sempre come uno dei più affidabili e controllati, oltre che trasparente. E quest’ultimo fattore non è in alcun modo da sottovalutare.

La quotazione dell’oro è infatti stata strutturata in modo tale da salvaguardare gli investimenti sul mercato. C’è di più da sapere, in ogni caso: il fixing è effettuato due volte al giorno e considera anche le tre valute più importanti al mondo. Ci riferiamo ovviamente all’euro, alla sterlina e ai dollari. Successivamente, la quotazione reale viene comunicata al London Bullion Market. Quest’ultimo stabilisce il prezzo e lo ufficializza agli investitori.

Perché seguire la quotazione dell’oro è importante?

Ovviamente, nel momento in cui si vuole diventare investitori dell’oro, non si può proprio ignorare il suo andamento sul mercato. Ci sono dei casi in cui abbiamo la necessità di vendere il nostro metallo prezioso, e dobbiamo farlo nel migliore dei modi, dando un controllo alla quotazione ma anche cercando di affidarci al miglior Compro Oro possibile.

Il prezzo stabilito dal Fixing è quello cui fare riferimento. Pertanto, quando ci si reca in un Compro Oro, è essenziale avere dato un’occhiata prima alla valutazione ufficiale dell’oro in tempo reale. Su questo punto non si può transigere in alcun modo, perché altrimenti si potrebbe venire truffati.

Un investimento che permette di avere sempre un appoggio

Esistono molteplici investimenti: c’è chi sceglie di lanciarsi sul settore immobiliare, chi sui Bitcoin e chi sull’oro. Ovviamente, se desideri vendere il tuo oro, prova la Boutique del Gioiello, il Compro Oro attento alla valutazione e alla quotazione in tempo reale. Se hai scelto di investire, non c’è alcun motivo per cui dovresti perdere parte del ricavato che ti spetta di diritto.

In ogni caso, prima di recarti a un Compro Oro, ci sono degli accorgimenti da seguire: leggi le recensioni del luogo in questione sul web, così da farti un’impressione a riguardo. Non dimenticare di appuntarti la quotazione dell’oro e di pesare i tuoi gioielli a casa. Sono solo dritte per essere certi di fare un affare “d’oro”, senza alcuna truffa.

Gadget personalizzati per i clienti: le novità natalizie

gadget-personalizzati

Ormai nell’aria si respira già il profumo dell’atmosfera natalizia: i negozi si vestono a festa, le prime timide lucine fanno la comparsa per le strade e anche se potrebbe sembrare presto, molte sono le aziende che si stanno organizzando per decidere quali gadget personalizzati regalare ai proprio clienti.

E anche se le richieste possono sembrare banali, molte aziende, visto il periodo di crisi dal quale stiamo cercando di uscire, vogliono offrire regali di Natale, puntando, soprattutto, sulla funzionalità e utilità.

Vediamo quindi quali sono quei Gadget Personalizzati utili e fruibili, uscendo anche dai soliti regali di Natale scontati e seriali, che risultano essere ormai passati di moda.

Gadget personalizzati per i clienti: cosa offrire per il Natale 2021

gadget-personalizzati

Archiviate al momento le agende, sia per una particolare attenzione all’ecologia e all’ambiente, sia perché la moderna tecnologia le ha praticamente soppiantate ovunque, eliminate le penne, visto che quasi tutti i lavoratori operano in smart working da mesi, i gadget personalizzati che si adattano alle esigenze di questo anno ancora una volta anomalo e sfortunato, risultano essere le mascherine personalizzate.

Se però vuoi uscire dal coro e differenziarti ecco per te qualche idea di gadget aziendali da personalizzare per i clienti, per questo Natale 2021.

I gadget più richiesti per le festività natalizie

Il Natale 2021 sarà una festa diversa dagli altri anni per diversi motivi, primo tra tutti la pandemia da COVID19 ma non solo.

Si punterà molto, su gadget smart, eco-friendly e utili in tempo di pandemia, come le bottiglie per l’acqua riutilizzabili, molto in voga negli ultimi anni, da poter personalizzare con il logo o la stampa della tua azienda e che rappresentano uno dei gadget personalizzati per i clienti più in voga, ricercati ed apprezzati.

Sono il classico regalo utile che i tuoi clienti possono utilizzare non solo al lavoro ma anche nella vita di tutti i giorni.

Questo lo rende un ottimo oggetto da regalare per far felice il cliente, fidelizzarlo ma soprattutto fare un’attività di web marketing molto capillare ed efficace.

Sempre in linea con le bottiglie per l’acqua una delle novità gadget sono le mug per il caffè che trattengono il calore.

Possono essere personalizzate con colori e scritte diverse e sono ideali per tutte quelle persone che non possono vivere senza caffè.

Pensate soprattutto per tutte quelle persone che, durante il lockdown, hanno iniziato ad apprezzare il prendersi cura di sé stesse e a praticare attività fisica, le sacche sportive porta scarpe si rivelano davvero adatte per chi pratica sport.

Non parliamo dei soliti ingombranti zaini o borsoni ma delle classiche sacche che possono essere utilizzate anche come pratico zainetto sbarazzino.

Hanno un costo veramente irrisorio, possono essere personalizzate con colori, scritte e stampe e sono davvero apprezzate da grandi e piccini.

gadget-personalizzati

Anche in questo caso sono la scelta ideale se si vuol attuare una strategia di marketing che venga promossa inconsapevolmente e quindi recepita da un gran numero di persone.

Un grande must tra i gadget personalizzati da regalare ai propri clienti, sempre restando in tema di coccole e cura della persona molto apprezzato sono un set di candele personalizzate o degli incensi con relativo piattino porta cenere.

Questo è un regalo personale che deve avere come fine ultimo quello di coccolare e fidelizzare il cliente e non quello di veicolare il brand della propria azienda; potresti offrirlo insieme ad un biglietto con una frase carina dedicata ai tuoi clienti per aumentare la loro autostima e regalare loro un momento di felicità e spensieratezza.

È l’ideale se il tuo business core è legato al piacere di sé e al prendersi cura della propria persona; soprattutto se si ha un’attività come parrucchiera, estetista o un centro dedito alla pratica di attività come yoga o pilates, questo regalo sarà molto apprezzato dai tuoi clienti.

Bacheche per ufficio da interno e da esterno, caratteristiche e differenze

bacheche-per-ufficio

Come organizzare il lavoro in ufficio al meglio? Scegliendo delle comodissime bacheche per ufficio da interno e da esterno. La bacheca è un oggetto super utile, perché la sua principale funzionalità è quella di poter pianificare il lavoro, lasciare appunti o memo da non sottovalutare assolutamente.

Uno strumento immediato, che mette in contatto i colleghi: pratica, comoda e anche ottima per abbellire, la bacheca per ufficio può essere inserita nei luoghi singoli, come gli uffici privati, nella sala riunioni, ma non solo. Quali sono le differenze tra bacheca interna ed esterna? E quali le caratteristiche che dovrebbero offrire? Se al momento stai valutandone l’acquisto, scopri tutte le bacheche per ufficio di Top Eventi Store.

Bacheche per ufficio da interno: caratteristiche

Come si sceglie la bacheca per ufficio? Quali sono i fattori di cui tenere conto? Sebbene esistano diversi modelli, è importante comprendere le proprie necessità. Oltre al design e all’estetica, che volendo possono non essere tralasciati, è essenziale alla base puntare sulla comodità e sulla praticità.

Quando parliamo di bacheche per ufficio da interno, possiamo valutare un grande classico: il modello in sughero, da sfruttare con note e puntine. Un altro modello molto interessante è la bacheca magnetica da ufficio con chiusura a chiave. Nonostante gli enormi vantaggi che presenta, in realtà ha un costo molto contenuto.

Su Top Eventi Store, puoi anche scoprire un modello molto avanzato di bacheca per interno in sughero con ante scorrevoli: moderna e funzionale, ti consente di fissarla al muro in brevissimo tempo, con un montaggio e smontaggio immediati anche per chi non è un esperto di bricolage e fai da te.

Bacheche per ufficio da esterno: caratteristiche

Approfondire le caratteristiche delle bacheche per ufficio da esterno è importante, perché entrano in gioco dei fattori diversi. Se all’interno la bacheca rimane protetta e al sicuro, all’esterno, invece, deve scontrarsi contro l’umidità, il vento e la pioggia. Durante l’acquisto, dobbiamo dunque tenere conto dei fenomeni atmosferici avversi per determinare il materiale migliore.

I modelli di bacheche per esterno sono piuttosto interessanti, realizzati in materiali resistenti, fatti per durare a lungo e per consentire il massimo del comfort durante l’uso. Oltretutto, è bene fare una distinzione netta tra bacheca e lavagna. Per gli avvisi e le comunicazioni, infatti, si può optare per un bacheca in alluminio: quest’ultimo è impeccabile per resistenza, forza ed estetica.

In alcuni casi si può anche scegliere una bacheca autoportante, soprattutto se non è presente un muro su cui fissarla. Il catalogo di Top Eventi Store, per fortuna, risponde a ogni esigenza o necessità: sfogliandolo, sarà possibile investire sulla soluzione migliore.

Differenze tra bacheche per ufficio da interno ed esterno per l’ufficio

La principale differenza tra la bacheca per ufficio da interno e da esterno è l’esposizione costante agli eventi atmosferici. Nel complesso, infatti, è fondamentale proteggere la bacheca: un acquisto deve sempre essere pensato sul lungo termine con lo scopo di prevenire una spesa ulteriore.

Attualmente, il mercato ha fatto dei passi in avanti da gigante: oltre al sughero, troviamo i modelli scrivibili, magnetiche, in panno. Non solo lavagne a muro o bacheche autoportanti, ideali durante le riunioni e i meeting, o gli stessi workshop aziendali.

Le bacheche per esterno vanno pensate per essere inserite in un contesto urbano e devono essere assolutamente indistruttibili, contrariamente a quelle per interno, la cui resistenza può essere leggermente più flessibile.

In alternativa, in ogni caso, si può valutare l’acquisto di una bacheca illuminata internamente a LED: per l’ufficio esterno, è un must essenziale, in particolare se c’è l’esigenza di garantire la lettura delle comunicazioni anche in orari notturni. Organizza il tuo ufficio nel migliore dei modi e punta sulle tecnologie migliori.

Come funziona un motore a scoppio?

funzionamento del motore a scoppio

Per la maggior parte delle persone, un’auto è uno strumento da riempire di benzina che li sposta dal punto A al punto B. Ti sei mai fermato e hai pensato, come fa effettivamente a farlo? Cosa la fa muovere? A meno che tu non abbia già optato per un’auto elettrica per la tua guida, la magia del funzionamento del motore a scoppio potrebbe affascinarti. Vediamo ora, come funziona esattamente un motore? In particolare, un motore a scoppio è uno strumento termico in quanto converte l’energia dal calore della combustione della benzina in lavoro meccanico, o coppia. Quella coppia viene applicata alle ruote per far muovere l’auto. E a meno che tu non stia guidando un’antica Saab a due tempi (che suona come una vecchia motosega ed erutta fumo oleoso dallo scarico), il tuo motore funziona secondo gli stessi principi di base sia che tu stia guidando una Ford, sia che tu stia sfrecciando con una Ferrari.

 

I motori hanno pistoni che si muovono su e giù all’interno di tubi metallici chiamati cilindri. Immagina di andare in bicicletta: le tue gambe si muovono su e giù per girare i pedali. I pistoni sono collegati tramite aste (sono come i tuoi stinchi) a un albero motore e si muovono su e giù per farlo girare, allo stesso modo in cui le tue gambe fanno andare avanti la bici, che a sua volta alimenta la ruota motrice della bicicletta o le ruote motrici dell’auto. A seconda del veicolo, ci sono tipicamente tra due e 12 cilindri nel motore, con un pistone che si muove su e giù in ciascuno.

 

 

Da dove viene la potenza del motore

 

 

Ciò che spinge quei pistoni su e giù sono migliaia di minuscole esplosioni controllate che si verificano ogni minuto, create mescolando carburante con ossigeno e accendendo la miscela. Ogni volta che il carburante si accende avviene una combustione. Il calore e i gas in espansione di questa mini esplosione spingono il pistone verso il basso nel cilindro. Quasi tutti i motori a combustione interna di oggi (per farla semplice, qui ci concentreremo sui propulsori a benzina) sono della varietà a quattro tempi. Oltre alla corsa di combustione, che spinge il pistone verso il basso dalla parte superiore del cilindro, ci sono altre tre corse: aspirazione, compressione e scarico.

 

I motori hanno bisogno di aria (cioè ossigeno) per bruciare carburante. Durante la fase di aspirazione, le valvole si aprono per consentire al pistone di agire come una siringa mentre si sposta verso il basso, aspirando l’aria dall’ambiente attraverso il sistema di aspirazione del motore. Quando il pistone raggiunge il fondo della sua corsa, le valvole di aspirazione si chiudono, sigillando efficacemente il cilindro per la corsa di compressione, che è nella direzione opposta alla corsa di aspirazione. Il movimento verso l’alto del pistone comprime la carica in aspirazione.

 

 

I quattro tempi di un motore a quattro tempi

 

 

Nei motori più moderni di oggi, la benzina viene iniettata direttamente nei cilindri vicino alla parte superiore della corsa di compressione. (Altri motori miscelano prima l’aria e il carburante durante la corsa di aspirazione.) In entrambi i casi, appena prima che il pistone raggiunga la parte superiore della sua corsa, nota come punto morto superiore, le candele accendono la miscela di aria e carburante.

L’espansione risultante di gas caldi e in combustione spinge il pistone nella direzione opposta (in basso) durante la corsa di combustione. Questa è la corsa che fa girare le ruote della tua auto, proprio come quando spingi sui pedali della bicicletta. Quando la corsa di combustione raggiunge il punto morto inferiore, le valvole di scarico si aprono per consentire ai gas di combustione di essere pompati fuori dal motore (come una siringa che espelle l’aria) mentre il pistone risale. Quando lo scarico viene espulso, continua attraverso il sistema di scarico dell’auto prima di uscire dalla parte posteriore del veicolo, le valvole di scarico si chiudono al punto morto superiore e l’intero processo ricomincia.

In un motore per auto multi-cilindrico, i cicli dei singoli cilindri sono sfalsati l’uno dall’altro e distanziati uniformemente in modo che le corse di combustione non avvengano contemporaneamente e per far si che il motore sia il più equilibrato e regolare possibile.

Ma non tutti i motori sono uguali. Sono disponibili in molte forme e dimensioni. La maggior parte dei motori automobilistici dispone i cilindri in linea retta, come un quattro cilindri in linea, o combina due banchi di cilindri in linea in una V, come un V-6 o un V-8. I motori sono anche classificati in base alla loro dimensione, o cilindrata, che è il volume combinato dei cilindri di un motore.

 

I diversi tipi di motori

 

Ci sono ovviamente eccezioni e piccole differenze tra i motori a combustione interna presenti sul mercato. I motori a ciclo Atkinson, ad esempio, modificano la fasatura delle valvole per creare un motore più efficiente ma meno potente. I motori diesel fanno tutto questo senza candele. Ma non importa il motore, fintanto che è della varietà a combustione interna, le basi di come funziona rimangono le stesse.

Influencer, YouTuber e Blogger: i lavori più in voga tra i giovani

influencer, youtuber e blogger

Senza alcun dubbio questa può essere definita l’epoca della tecnologia, che ha modificato completamente la quotidiana di ognuno di noi. L’avvento e lo sviluppo di internet e del digitale ha portato a una serie di trasformazioni non soltanto dal punto di vista sociale ma anche professionale. In questo senso, sicuramente l’avvento dei social e delle piattaforme digitali ha concesso maggiori opportunità di lavoro a persone di tutte le età, alcune delle quali hanno saputo sfruttare al massimo queste chances costruendosi una vera e propria ricchezza.

L’avvento dei social e le nuove frontiere lavorative: le nuove opportunità per i giovani

I giovani sono sicuramente quelli che più di ogni altro hanno saputo approfittare delle nuove tecnologie per costruirsi una professione. Le piattaforme digitali e i domini su cui aprire blog online, ad esempio, hanno permesso ad appassionati di viaggi ma anche a esperti di varie discipline di fare della propria passione un vero e proprio lavoro. I blogger sono infatti semplici utenti di una piattaforma digitale i quali, grazie alle capacità di comunicazione e alla passione per un settore specifico, riescono a costruirsi una fetta di pubblico affezionato che segue costantemente gli aggiornamenti dei post. Il guadagno si ottiene tramite la pubblicità attraverso i banner.

Un metodo molto simile a quello che riguarda il mondo di Youtube: nato come piattaforma su cui vedere video per intrattenimento, è ormai diventato uno dei canali più usati per guadagnare denaro. Questo genere di lavoro ha preso piede inizialmente negli Stati Uniti e in Asia, per poi diffondersi anche in Europa e nel resto del mondo; occorre estro, capacità di comunicazione e una buona

Apparecchiatura per riuscire a catturare gli utenti e soprattutto fidelizzarli. La professione può essere ben retribuita, come dimostra questo elenco degli youtuber più pagati al mondo.

A proposito di apparecchiatura, tra gli articoli più importanti che possono servire sia agli youtubers che ai blogger rientra sicuramente una buona sedia: queste persone infatti trascorrono molte ore sedute per montare, vloggare e ideare contenuti, ed è fondamentale che stiano comode e non vadano incontro a problemi posturali. Per questi motivi un’ottima scelta sono le sedie da gaming, ideate per i professionisti nel settore dei videogiochi: si tratta di sedie spesso dotate di schienale reclinabile e regolabile, poggiatesta e poggia braccia in materiale ergonomico.

Gli influencer: la professione del futuro

Menzione a parte meritano gli influencer, personaggi ormai conosciuti in tutto il mondo che rappresentano probabilmente una delle professioni che più prenderà piede per i prossimi decenni. Si tratta di persone che, soprattutto grazie all’utilizzo professionale di Instagram, riescono a fidelizzare una parte degli utenti social dirottando così le loro scelte commerciali.

Il meccanismo è molto semplice: più pubblico riesci a fidelizzare più pubblico fidelizzerai in futuro, e più le aziende ti contatteranno perché sanno che grazie a te riusciranno a vendere i propri prodotti. Le aziende dunque pagano gli influencer affinché essi pubblichino storie o post con i loro prodotti, creando così un giro di business non indifferente.

Il mondo degli influencer è molto criticato ma, di fatto, rappresenta una realtà sempre più importante nel mondo del lavoro e difficilmente sarà destinato a tramontare, almeno nel breve periodo.

Leggi anche: Come e quanto guadagna uno YouTuber

Come e quanto guadagnano gli YouTuber?

quanto guadagnano gli youtuber

Diventare YouTuber è una di quelle pazze idee che potrebbe essere passata per la mente di ognuno. La promessa di un guadagno facile facendo ciò che più si ama è un grande stimolo verso il desiderio di affacciarsi a quel mondo.

YouTube sta sempre più assumendo la dimensione di TV del futuro, presentando contenuti di livello altissimo, quasi cinematografico. Il compito dei creator è trovare il giusto compromesso tra qualità e moda, realizzando contenuti tali da attirare un grande pubblico.

Come funziona la monetizzazione di YouTube?

I fattori che determinano quanto un canale sia famoso sono iscritti e ore di visualizzazione. Raggiunti i 1000 iscritti e le 4000 ore di visualizzazione nell’arco degli ultimi 12 mesi, sarà possibile richiedere a YouTube di monetizzare i propri video. Occorrerà poi che avvenga una valutazione del proprio canale per poter iniziare a guadagnare dai contenuti realizzati.

Verranno inserite delle pubblicità durante la riproduzione dei media e il proprietario del canale guadagnerà dalla visione di quest’ultime.

Quanto guadagna uno YouTuber con La monetizzazione di un video?

Stimare il guadagno è un processo molto difficile, dato che le entrate dipendono da molti fattori. La nicchia a cui si rivolge, gli argomenti trattati, la lingua e la nazionalità del creator sono fattori che fanno fluttuare le entrate. A parità di visualizzazioni, uno YouTuber che tratta di finanza guadagnerà più di uno che parla di fai-da-te. Il discriminante è quanto le aziende siano disposte a pagare per ottenere uno spazio pubblicitario all’interno di quel video. L’obiettivo è una campagna pubblicitaria mirata a coloro che, guardando video su un determinato argomento, potrebbero essere interessati a pubblicità di aziende del settore.

Il guadagno per mille visualizzazioni si aggira tra 0,50 e 2 dollari, ma la maggioranza dei creator si attesta attorno alla soglia minima.

Partnership e contenuti pubblicitari

La monetizzazione non è l’unica fonte di guadagno per uno YouTuber. È possibile che un creator venga contattato da un’azienda affinché pubblicizzi o recensisca un proprio prodotto. In tal caso non verranno inseriti contenuti pubblicitari da YouTube e il guadagno sarà totalmente derivante dal proprio accordo con l’azienda.

Esempi semplici si trovano nella nicchia del gaming. Un creator viene pagato per utilizzare un certo mouse, oppure per recensire quanto sia comoda e piacevole la sedia da gaming offerta da una data azienda. In questo modo il produttore ottiene uno spot mirato al pubblico potenzialmente interessato e lo YouTuber realizza una pubblicità in linea con i propri contenuti.

Anche in questo caso più grande sarà il canale e maggiori saranno le visualizzazioni, più una compagnia sarà disposta a pagare. Entra in gioco anche il fattore della nicchia in cui si opera, dato che una piattaforma di trading pagherà sicuramente più di un produttore di diserbanti.

L’attrezzatura giusta per fare lo YouTuber

Chi decide di diventare uno YouTuber deve dotarsi di attrezzatura adeguata per la registrazione dei video ma allo stesso tempo avere una postazione comoda dato che le ore da seduto potrebbero essere diverse. Vediamo insieme quali sono gli elementi essenziali da possedere:

  • microfono, meglio se a condensatore;
  • fotocamera;
  • scrivania spaziosa;
  • sedia ergonomica (es. sedie da gaming);

Sono tutti elementi da scegliere con molta cura ed è consigliabile documentarsi bene prima dell’acquisto. A tal proposito consigliamo di leggere le recensioni del sito www.sediedagaming.it.

Fare lo YouTuber conviene?

Come qualsiasi realtà, questa considerazione va vista in prospettiva. Un piccolo canale realizzato a tempo perso, potrebbe essere sicuramente un buon modo per diffondere la propria passione. Nel momento in cui YouTube diventa un lavoro, è bene tenere conto la volubilità del pubblico, rapportata alla propria capacità di creare nuovi contenuti.

Un buon modo per rendersi conto di quali potrebbero essere gli ipotetici guadagni è SocialBalde, così come questo tutorial di Aranzulla.

Lavorare con le proprie passioni è certamente allettante, basta dimostrare di avere le carte in regola.

Quali sono le differenze tra vapore secco e vapore saturo?

vapore secoo e saturo qual è la differenza
Tra gli innumerevoli progressi scientifici di cui siamo stati testimoni negli ultimi anni ce ne sono alcuni che, più di altri, possono migliorare notevolmente la vita quotidiana di tutti noi soprattutto dal punto di vista igienico, per prevenire la comparsa di infezioni e il proliferare di microorganismi che possono portare a patologie più o meno gravi. Specialmente negli ultimi mesi, grazie all’improvviso e nefasto arrivo del Covid-19, tutti, dai semplici cittadini ai proprietari e lavoratori di aziende di diverso tipo, ci siamo resi conto con palese evidenza che un ambiente lavorativo o casalingo opportunamente sanificato è fondamentale per il benessere e la salute personale e di un’intera comunità.
A tal proposito, la scienza ci viene di nuovo incontro in maniera efficace offrendoci la possibilità di utilizzare la forza e l’efficacia pulente del vapore all’interno dei contesti casalinghi, ma soprattutto industriali grazie all’impiego di macchine che erogano vapore ad elevatissime temperature appositamente progettate e realizzate per eliminare lo sporco più ostile e debellare agenti patogeni potenzialmente molto pericolosi.
Ma vediamo di conoscere meglio la natura e le proprietà del vapore, sia quando si presenta in forma umida che secca, così da capire il suo potenziale e molteplici utilizzi nel settore delle pulizie industriali.

Cos’è il vapore saturo?

Innanzitutto, chiariamo che, come probabilmente in molti sanno, il vapore si forma dall’acqua che passa attraverso due stadi distinti, l’ebollizione e l’evaporazione: infatti, quando l’acqua raggiunge il punto di ebollizione, le sue particelle microscopiche cominciano a disperdersi nell’aria e rimangono tali fino a quando la loro temperatura rimane costante, appena cambia ecco che le particelle si trasformano in gas.
Detto ciò, il vapore saturo ha origine nel momento in cui lo stato liquido dell’acqua e la sua ebollizione sono in equilibrio perfetto e, dal punto di vista della sanificazione, il vapore saturo è molto vantaggioso perché lo shock termico che ne sta alla base riesce a distruggere ogni microorganismo presente sulle superfici che subiscono questo tipo di trattamento. Questo tipo di vapore viene utilizzato soprattutto all’interno di contesti industriali perché garantisce una maggiore resa dal punto di vista termodinamico.

Cos’è il vapore secco?

Se il vapore saturo si ottiene dal perfetto equilibrio tra la fase liquida e quella gassosa dell’acqua, il vapore secco viene prodotto nel momento in cui tutto il liquido si è trasformato in gas.
Anche il vapore secco riesce ad eliminare efficacemente agenti patogeni di ogni tipo e questo avviene soprattutto grazie alla perfetta combinazione che avviene al suo interno tra pressione, umidità e temperatura. Infatti, l’alta temperatura gli permette di rompere qualsiasi legame tra lo sporco e le superfici trattate, permettendo al vapore di eliminare i batteri in meno tempo e senza bisogno di utilizzare detergenti chimici dannosi per la salute. L’umidità prodotta insieme all’elevata temperatura – ricordiamoci che l’acqua ad elevate temperature è il più potente solvente naturale – riesce a sollevare lo sporco da qualsiasi superficie o macchinario e a facilitarne la rimozione evitando che possa disperdersi in aria come avviene con altri metodi di pulizia.
Un sistema di pulizia del genere, se svolto da personale esperto, qualificato e dotato della giusta attrezzatura, permette una rimozione dello sporco e dei batteri in minor tempo senza bisogno di utilizzare agenti inquinanti. Inoltre, oltre al minor consumo o assenza di detergenti, anche la quantità di acqua che viene utilizzata è molto ridotta, infatti, si calcola che ci sia un risparmio di circa l’80% rispetto ai metodi di pulizia tradizionali.
Si tratta, quindi, di un metodo di pulizia conveniente e sicuro che prenderà sempre più piede in futuro.

Luigi Cozza Trasporti continua la sua crescita nel campo della sostenibilità con nuovi mezzi a LNG

Luigi Cozza Trasporti

L’attenzione per l’ambiente è di grande interesse per moltissime persone e sono sempre più le aziende che si impegnano cercando soluzioni di minor impatto ambientale, prediligendo mezzi di trasporto e sistemi in grado di impattare il meno possibile sulla natura. Tra queste c’è Luigi Cozza Trasporti che ha fatto della salvaguardia ambientale uno dei punti fermi della mission. Per chi non la conoscesse, la Luigi Cozza Trasporti è un’azienda leader nel collegamento tra varie tratte d’Italia ma anche con l’estero che da sempre si impegna per cercare di prediligere tipologie di trasporto il meno impattanti possibili.

La Luigi Cozza Trasporti conquista un primato: è la prima azienda siciliana ad acquistare e utilizzare mezzi alimentabili con LNG; di recente infatti la società ha acquistato 50 veicoli IVECO S-Way che verranno utilizzati per coprire le tratte nazionali e internazionali. I 50 nuovi mezzi verranno aggiunti ai 70 già presenti dimostrando come l’azienda sia sempre più attenta ad offrire un servizio veloce e funzionale ma allo stesso tempo senza impattare sull’ambiente. Questa è solo una delle attenzioni a tema ambientale proposte dall’azienda, se desideri scoprire tutti i progetti puoi trovare maggiori informazioni su www.luigicozzatrasporti.it. Grazie all’utilizzo del combustibile LNG l’azienda fa un altro passo in avanti: questa tipologia di carburante ideale per i mezzi su strada aiuta a ridurre l’impatto ambientale, ma scopriamo meglio nel dettaglio di cosa si tratta.

Cos’è LNG e quali sono i suoi vantaggi

Acronimo di gas naturale liquefatto, l’LNG è il carburante del futuro che viene realizzato attraverso un processo di raffreddamento e condensazione del gas. Si compone per lo più di metano ma anche di butano, etano e propano. Si tratta di un combustibile alternativo e per alcuni viene accomunato al GPL ma ci sono diverse differenze. Il combustibile LNG contiene molto più metano del GPL e viene preferito per consumi importanti e regolari rispetto al GPL che viene scelto per consumi familiari. Il vantaggio principale del combustibile LNG è sicuramente quello del minore impatto ambientale; essendo una fonte di energia pulita produce emissioni di anidride carbonica inferiori. Semplificando il tutto, l’LNG è un gas naturale liquefatto che viene trasformato nel formato liquido grazie al raffreddamento a -260 gradi F.

Secondo le statistiche l’acquisto di camion che prevedono l’alimentazione LNG è sempre più in crescita; sono sempre di più le aziende su territorio nazionale ma anche internazionale che prediligono un acquisto di questo tipo rispetto ad altre tipologie di alimentazioni.

Luigi Cozza Trasporti: il combustibile LNG e le altre scelte green

Come accennato, Luigi Cozza Trasporti è un’azienda siciliana molto attenta all’ambiente. Se la scelta di acquistare altri mezzi alimentati a LNG ha attirato l’attenzione è bene sapere anche altri progetti green dell’azienda. Oltre al trasporto via terra prediligendo mezzi alimentati a LNG, Luigi Cozza Trasporti lascia il segno anche nel trasporto via mare garantendo un servizio di spedizioni quotidiano. Anche in questo caso però la società sigla una collaborazione importante per il trasporto con pallet in modo da limitare l’impatto sull’ambiente. Il trasporto con i pallet, oltre ad essere più economico perché permette di stipare meglio la merce mantenendola al sicuro ma ottimizzando gli spazi, è una scelta assolutamente ecologica. Ottimizzando gli spazi e il numero di trasporti si riducono i viaggi, questo ha sicuramente un minore impatto sul pianeta. Luigi Cozza Trasporti si muove sia su territorio italiano che nazionale ed è diventato un punto di riferimento per il settore della logistica siciliana e italiana nel mondo. Ogni giorno da Catania partono numerose tratte, sia via terra che via mare, per coprire le destinazioni ma sempre cercando di salvaguardare l’ambiente puntando su scelte il più possibile green. 

Svetlana Tomasevschi: età, professione e progetti

L’Italia è uno dei Paesi peggiori d’Europa per gender pay gap. Il World Economic Forum ha stilato il report Global Gender Gap 2021, che vede l’Italia al 63° posto su 156 Paesi.

Un salto verso l’alto, visto che nella rilevazione precedente era al 76° posto.

Un Paese in cui ancora troppe donne non lavorano (1 donna su 2) e se lo fanno non riescono ad essere competitive con i colleghi uomini.

Infatti, in Italia ci sono solo il 28% di manager donna, la cifra più bassa in Europa insieme a quella di Cipro. La differenza salariale poi è altissima: le donne ricevono il 5,6% di stipendio in meno rispetto ai colleghi uomini pari grado, secondo il Wef, e il 12% secondo Eurostat.

Insomma, l’Italia non è un Paese per donne; del resto, sappiamo tutti quanto affermarsi sia difficile e la strada per il successo segue regole rigide e sacrificanti.

Ma, nonostante ciò, alcune donne riescono a farcela: Svetlana Tomasevschi è una di queste.

Svetlana Tomasevschi : la formazione

Esperta nel marketing, Svetlana Tomasevschi si è laureata a 35 anni  presso l’Università di Venezia in Marketing e Gestione delle imprese, una facoltà che prepara le giovani menti al complesso mondo del business facendo acquisire competenze di respiro internazionale.

Svetlana ha una passione per i temi ecologici, la sostenibilità ambientale, e le differenti fonti energetiche alternative, ed è sfruttando questa sua inclinazione che ha lavorato per quattro anni come responsabile marketing nel settore delle energie rinnovabili del gruppo Green Power SPA; un’esperienza estremamente formativa che l’ha arricchita sia professionalmente che umanamente.

Oggi Svetlana Tomasevschi, forte delle sue esperienze e preparazione di alto livello che la contraddistinguono, si trova a svolgere il ruolo di capo dell’Ufficio Marketing di Marchio di Fabbrica.

Una grande agenzia creativa con tre diverse sedi (Milano, Mestre e Udine) che ha lavorato per grandi brand come Adidas, Mizuno, Aprilia Racing, Diadora, Piaggio, Pitti.

Ma oltre a questo ruolo nell’agenzia, c’è molto di più.

Svetlana Tomasevschi tra blogging e social

Con la sua pagina Instagram da 92 mila followers e il suo blog Behind seguitissimo, Svetlana Tomasevschi ha intrapreso il suo personale progetto di storytelling in cui racconta la sua vita, le sue passioni e il suo lavoro.

Comunicatrice raffinata, mescola con la fotografia una narrazione densa e suggestiva, fatta di brevi pensieri, una sorta di haiku giapponesi ai tempi dei social.

L’arte e lo sport dominano la sua narrazione che si dirama tra scene di vita quotidiana e selfie.

“Io racconto il mio modo di scoprire me stessa e il mondo che mi circonda attraverso le immagini. Le mie passioni, i miei sogni e le mie contraddizioni mi compongo, mi rappresentano. Mi piace pensare che condividendo tante piccole parti di me si possa comporre questa mia continua mutazione ed evoluzione”, afferma Svetlana nella sua introduzione del blog.

Mutazione, evoluzione e condivisione sono concetti chiave della sua Weltanschauung personale che si esplica attraverso scorci di momenti rubati alla frenesia del vivere quotidiano.

Le sue foto mostrano un talento artistico solidificatosi in anni di pratica e ricerca.

Atleta infaticabile, Svetlana Tomasevschi conduce workout settimanali in cui allena il suo fisico nel crossfit, una tipologia di fitness esploso negli ultimi dieci anni che permette di creare fisici tonici e asciutti, grazie a circuiti intensi di cardio e pesi alternati molto duri.

Ma per Svetlana Tomasevschi ogni difficoltà è una sfida che la stimola e aiuta a migliorarsi, e così, anche nello sport riesce ad eccellere e integrarlo nella sua vita quotidiana e sui social.

Svetlana Tomasevschi è una professionista poliedrica e interessante, che è riuscita a superare il gender gap italiano e diventare una donna di successo.