La sauna facciale è un rimedio di bellezza che aiuta a tenere la pelle del viso fresca e pulita, eliminando le impurità.

Nonostante infatti si abbia molta cura della propria pelle, a volte usare i prodotti giusti non basta per darle la giusta dose di freschezza. Ci sono casi in cui occorre un trattamento più mirato, che consenta una pulizia più profonda per una pelle più elastica e fresca. In questo quadro di necessità, è proprio la sauna facciale a rappresentare l’alternativa perfetta.

Come si utilizza la sauna facciale

Per effettuare una sauna facciale la prima cosa da fare è pulire e detergere bene la pelle. Il che significa sciacquare il viso con dell’acqua tiepida per aprire i pori in combinazione con un sapone delicato. Il viso va poi asciugato bene con un panno morbido tamponando e non sfregando sulla pelle. Dopo questa prima fase si può iniziare la sauna vera e propria.

Il primo passaggio per la sauna richiede il riempimento di serbatoio con acqua distillata, così per evitare che vengano accumulati Sali minerali nella macchina (parliamo di un serbatoio nato appositamente per quell’utilizzo). A questo punto si può mettere in funzione il dispositivo che inizierà a sua volta a produrre vapore. Il trattamento consiste nel tenere il viso vicino a questo vapore, purché stia a distanza di sicurezza (almeno otto centimetri).

Di solito la sauna facciale dura qualche minuto le prime volte, poi a lungo andare si possono anche raggiungere i dieci minuti di trattamento, ma solo se la pelle si sarà abituata. Al termine della seduta è bene controllare se il vapore abbia provocato eventuali gonfiori, irritazioni oppure macchie. Comunque sia una volta concluso il viso va asciugato e poi idratato con la crema che di solito si applica dopo aver lavato il viso.

Per chi abbia bisogno di effettuare una pulizia che vada più in profondità è possibile combinare l’uso del vapore con un piccolo massaggio esfoliante che sia in grado di liberare la pelle da cellule morte, da punti neri e da impurità. Questo passaggio di esfoliazione va fatto dopo la sauna e prima dell’uso della crema.

I benefici di questo trattamento naturale

Come abbiamo già sommariamente anticipato, la sauna facciale si esegue per ottenere una pelle luminosa, elastica, levigata. In questo modo si stimola la rigenerazione cellulare e si libera la pelle da ogni tipo di impurità.

In tal modo, la pelle riesce ad assorbire più facilmente le sostanze nutritive provenienti dalle creme idratanti o dalle maschere che effettuiamo. Se si segue una certa costanza nel fare le cose, il risultato di una pelle migliore sarà visibile già dopo un paio di trattamenti. Anche perché, a lungo andare la pelle sarà talmente elastica da tardare anche il suo naturale processo di invecchiamento. Si consiglia comunque di effettuare sempre e comunque un uso abituale di oli essenziali durante la sauna, magari da aggiungere all’acqua distillata per la produzione del vapore. Potrebbero andare bene oli a base di eucalipto, rosmarino e menta. Andranno bene anche l’olio d’argan e l’olio di jojoba che hanno un effetto idratante al massimo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.