Siamo a fine agosto e l’estate 2014 non sembra affatto partita. Beh, a dire la verità l’estate sta finendo ma per quest’anno il meteo non è stato affatto clemente e ci ha regalato veri periodi autunnali.
Un luglio come quello passato non si era mai visto e di giornate soleggianti in cui poter andare al mare, se ne sono viste veramente poche. Ci avevano promesso un agosto molto caldo: forse 4-5 giorni di veramente caldo? Le restanti giornati sono state pressochè nuvolose e con pioggia.

Questo tempo, oltre a rendere infelice il vacanziero, ha fatto imbestialire i gestori degli stabilimenti balneari: niente sole, niente guadagni.

I gli stabilimenti balneari di tutte le riviere, da quella romagnola a quella ligure, hanno un’unico obbiettivo: fare guadagni offrendo servizi che dipendono dalle condizioni meteo.
E’ facile capire che è quasi una scommessa giocare con il tempo.
Certo, sicuramente dalla stagione estiva ci sia aspetta sole e caldo, ma se le cose non vanno cosi, poi ci ritrova con lo stabilimento balneare aperto e nessun vacanziero.

C’è da dire inoltre che i gestori, considerando una stagione buona, riescono tranquillamente a passare l’inverno senza fare alcun professione, solamente “spendendo” il profitto fatto dell’estate.

Ma questa estate 2014 ha cambiato parecchie cose: molti gestori si ritrovano a dover trovare qualche lavoretto per la stagione invernale, conseguenza dei mancati introiti avvenuti per il cattivo tempo.

E quelli che hanno investito maggiormente nei loro stabilimenti, magari creando dei servizi aggiuntivi come piscina e palestra, hanno avuto qualche possibilità in più di intrattimento e guadagnato qualche euro aggiuntivo.

La spiaggia libera resta comunque e sempre la miglior soluzione! 😉