Category: Cinema TV

Il punto sul campionato di Serie A

La Viola guida il campionato di Serie A

Il campionato di Serie A ha un padrone che risponde al nome di Fiorentina, autrice di un calcio bello e concreto. La Fiorentina continua a vincere e lo fa bene, piegando un’Atalanta quasi mai in partita e subito ridotta in 10 per effetto dell’espulsione di Paletta.

Fallo in area dell’italo argentino, calcio di rigore magistrale di Ilicic e partita in discesa e mai più rimessa in discussione. Paulo Sousa, tecnico dei viola, riceve i complimenti di un Antonio Conte che ha di che essere contento dopo la definitiva consacrazione di un talento che il calcio italiano attendeva da tempo: Lorenzo Insigne.

Il campionato di Serie A ha un nuovo campioncino mentre Galliani ritrova i suoi vecchi problemi

Insigne gioca una partita tanto bella quanto utile ed aiuta il Napoli a sbancare un San Siro che stenta ancora a riconoscere nel Milan il carattere del suo tecnico Sinisa Mihajlovic. Il serbo pare non essere riuscito a ristabilire gli equilibri e a rinfrancare una squadra pallida ed insicura.

Colpa anche di una campagna acquisti tanto decantata quanto inconcludente e da 2 reparti, quello difensivo e quello di centrocampo, che non dispongono di giocatori all’altezza. Nel frattempo, Galliani evita di parlare alla stampa, invocando un “silenzio di riflessione” che sa di ripensamenti sul conto di un allenatore che a luglio vinse la corsa alla panchina rossonera battendo in volata quel Sarri che oggi è il condottiero del Napoli.

I partenopei hanno ritrovato gioco e trame offensive e sono costantemente illuminati dalle giocate dei vari Higuain, Allan ed Insigne, che nelle vesti di trequartista sta mostrando tutte le sue qualità.

L’Inter si salva a Genova e la Roma risorge a Palermo

La favola Inter sembra essersi già sopita, pur evitando il naufragio in quel di Genova. La Sampdoria passa avanti grazie al gol di Muriel ma si fa rimontare da Perisic e finisce in sofferenza, con Mancini che getta nella mischia anche Adem Ljaijc per agguantare una vittoria che sarebbe valsa il primato nel campionato di Serie A, in coabitazione con la Fiorentina.campionato-serie-a

La Roma, in settimana surclassata dalla corsa e dalla voglia del Bate Borisov, ieri è tornata ad esprimersi come sa fare. Il 2-4 finale è figlio di un primo tempo interamente di marca giallorossa e di un Gervinho in stato di grazia (doppietta per lui), ma anche di una seconda frazione nella quale la squadra di casa ha messo sotto una Roma in debito d’ossigeno. La rimonta del Palermo si è fermata sul 2-3 e a mettere il sigillo finale all’incontro ci ha pensato l’ivoriano, apparso in grande recupero rispetto all’inizio del campionato.

La terza piazza appartiene ad una Lazio dai toni chiaroscuri, mentre la Juventus torna a ruggire

La Lazio continua a vincere e Lotito sparge incenso sulla vittoria dei suoi contro il Frosinone, che pur avrebbe meritato qualcosa in più a fronte delle tante occasioni collezionate e della traversa colpita da Blanchard.

Tuttavia, i biancocelesti hanno avuto il merito di credere nella vittoria fino alla fine, scaturita dai piedi di Keita, che fino ad oggi non era ancora riuscito a mostrare il proprio talento. Intanto a Torino il gol di Mounier mette i brividi ai tifosi juventini, fin quando Morata e compagni non riescono a sbarazzarsi di un Bologna ancora in fase di collaudo.

Fonte: Campionato serie A www.sky.it/prodotti-sky/sky-calcio/serie-a.html

Supernatural: retroscena sulla serie più fantasmagorica di sempre

Supernatural: le curiosità

Supernatural è una serie tv di genere horror-fantasy, ideata da Eric Kripke e prodotta dalla Warner Bros Television che si basa sulle vicende dei fratelli Dean e Sam Winchester, due moderni cacciatori di demoni.
Il primo episodio fu seguito da quasi 5,7 milioni di telespettatori e quelli successivi ne confermarono il successo al punto tale da spingere il network a trasmettere un’intera stagione. Ora Supernatural ha raggiunto quota 11 stagioni ed è ancora in onda negli USA e in molti altri paesi, tra i quali anche l’Italia.

Supernatural: tutti i retroscena

Prima di trasformare Supernatural in una serie televisiva, Eric Kripke aveva inizialmente pensato a un film basato sul mondo del paranormale. Kripke, tuttavia, voleva creare qualcosa di unico e di coinvolgente: da qui l’idea del film si tramutò in una serie on the road. Scelse, allora, di dar vita ai protagonisti immaginandoli come due fratelli che provenivano dalla città di Lawrence, in Kansas.

Questa scelta, tuttavia, non fu casuale perché Lawrence è una località ben nota per le tante leggende metropolitane legate al vicino Cimitero di Sull’. La sceneggiatura di Supernatural fu molto laboriosa e non fu facile per Kripke risolvere alcuni aspetti della vita dei due fratelli e come si fossero avvicinati al mondo del paranormale, ma alla fine riuscì a stabilire una storia convincente.

La madre di Sam (Jared Padalecki) e Dean (Jensen Ackles) era morta in circostanze misteriose così come la fidanzata di Sam: ecco svelato il motivo dell’avvicinamento dei due protagonisti alla sfera del soprannaturale.

Supernatural: tutte le curiosità

Kripke aveva deciso di chiamare i due protagonisti di Supernatural come i personaggi principali del romanzo “On the Road” di Jack Kerouac, ovvero Dean e Sal. Il nome “Sal”, tuttavia, non convinceva molto lo sceneggiatore e fu trasformato in “Sam”. Kripke, inoltre, voleva chiamare i fratelli con il cognome “Harrison” per rendere omaggio a Harrison Ford ma, per motivi legali, dovette cambiarlo perché in Kansas viveva un certo Sam Harrison.

Anche la macchina scelta da Kripke per raccontare le avventure dei fratelli era diversa: lui aveva pensato a una Mustang del ’65 (come in Hazard) ma un suo vicino di casa gli suggerì la Chevy Impala del 1967 “perché ha un bagagliaio abbastanza capiente per…metterci un corpo”!Supernatural: le curiosità

Quasi tutti gli episodi sono girati a Vancouver in una base militare in disuso. In tanti episodi di Supernatural appare continuamente un orologio a forma di stella, sia nei motel che nelle case.
Jeffrey Dean Morgan, l’attore che interpreta il ruolo del padre di Sam e Dean, in realtà ha solo 12 anni in più di Jensen Ackles (Dean).

Prima di entrare a far parte del cast di Supernatural nel ruolo di Castiel, Misha Collins era un esperto di software ed era a capo di un’importante società informatica.
Jensen Ackles, invece, aveva studiato a lungo come fisioterapista.

La parte di Ruby era stata pensata esclusivamente per Kristen Bell (“Veronica Mars”, “Burlesque”), ma l’attrice rinunciò e al suo posto fu assunta Katie Cassidy.
In quasi tutti i film e nella maggior parte delle serie televisive sono mostrati dei numeri di telefono che, per ovvie ragioni, sono rigorosamente falsi. Ma non in Supernatural: spesso, infatti, Dean dice che il suo numero di cellulare è 1-866-907-3235 e chi lo ha composto ha potuto sentire chiaramente la sua voce alla segreteria telefonica.