Un antico detto dice: “Vedi Napoli e poi muori”. Sostanzialmente sta a significare che la città partenopea è talmente bella che almeno una volta nella vita dovremmo visitarla. In fondo come dar torto ad un simile proverbio. Napoli rappresenta una delle città più belle al mondo, ha cultura da vendere, ha il mare, ha il sole. Senza contare la succulenta tradizione culinaria e la simpatia dei napoletani. Insomma, sono moltissime le qualità di questa città, che potremmo elencare una sedie infinita di motivi per cui visitarla.

Tra le altre cose parliamo di una città economa, che può essere visitata e vissuta con pochi euro. Basterà un budget davvero irrisorio e potremo non solo mangiare ma anche compare souvenir ed entrare nei musei.

Napoli e il mare

Il primo grande motivo di tanta bellezza è dato dal mare. Napoli incanta con quel suo splendido golfo che secondo la leggenda nasce dai resti della sirena Partenope. È suggestivo il paesaggio che si ritrova davanti ai nostri occhi quando il sole bacia il mare e il golfo si illumina.

Non bisogna insomma perdere l’occasione di farsi scorrere dentro le vene l’amore per una città baciata dal mare, che la rende ancora più bella.

La tradizione culinaria: pizza e sfogliatella

A voler parlare della tradizione culinaria napoletana l’elenco non si può certo ridurre a pochi punti. Però sono due le figure emblematiche in cucina della città partenopea: pizza e sfogliatella.

Per quanto riguarda la pizza, lo sappiamo che nasce a Napoli e che la città in oggetto è la patria di questa pietanza unica nel suo genere. I mastri pizzaioli offrono la loro esperienza, il trucco del mestiere imparato dopo anni di duro lavoro. E com’è buona a Napoli, la pizza non lo è altrove.

 Per i golosi amanti del dolce c’è invece la sfogliatella. Nata tra le mura di un monastero, la sfogliatella è un dolce dal sapore paradisiaco, nelle sue due varianti riccia e frolla.

L’imponente Vesuvio e l’arte a Napoli

Fa paura a pensarlo, data la sua latente attività che non accenna ad animarsi, ma il Vesuvio è uno degli elementi caratteristici di Napoli. Anzi esso contribuisce a dare anche un panorama mozzafiato alla città, oltre al fatto che esso può essere visitato e scalato.

Per quanto riguarda la città come fonte artistica, Napoli ha molto da offrire dal può di vista architettonici e artistico. Si possono dunque visitare non solo i Musei di arte Contemporanea, Moderna o Ottocentesca, ma anche chiese, mausolei e cimiteri perché Napoli è arte allo stato puro.

Rimanendo in tema di monumenti da visitare, una capatina d’obbligo sarebbe anche I vari castelli partenopei, tra cuo il Maschio Angioino, il Castel dell’Ovo ed il Palazzo Reale.

Insomma, sembra banale dirlo ma Napoli è Napoli. È una città che fa innamorare, che toglie il fiato. Si respira un’aria un po’ retrò, soprattutto in giro per i vicoletti. Il profumo del mare, quello della pizza, l’accento dei napoletani. Napoli è colorata, anzi “mille culure” proprio come diceva il tanto compianto Pino Daniele.