Una vacanza alle Canarie è sempre una splendida idea perché si tratta di un complesso di isole che sanno coniugare l’arte dell’accoglienza con un clima mite tutto l’anno e un mare splendido. Inoltre è il posto ideale se su ha voglia di scoprire mete nuove e tante attrazioni diverse. Cosa vedere e quali sono i periodi migliori dell’anno? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Qual è il periodo migliore per visitare le Canarie

Uno degli aspetti positivi delle Canarie è che il clima è molto mite tutto l’anno, quindi è davvero una meta di vacanze che si può prendere in considerazione tutto l’anno. Tuttavia ci sono sicuramente dei periodi migliori perché sono presenti minori precipitazioni piovose. Tutti gli esperti indicano come periodo preferenziale quello che va da aprile e novembre, quello che sulle isole viene considerata l’estate. Durante questi mesi le precipitazioni sono quasi nulle, il clima è caldo ma non afoso e la temperatura del mare raggiunge il suo massimo, quindi è l’ideale soprattutto per i più freddolosi! Tuttavia anche il periodo che va da dicembre a marzo, quello classificato come invernale, presenta temperature tali che si può assolutamente frequentare la spiaggia senza paura del freddo. In questi mesi, però, si possono verificare temporali pomeridiani e ci sono più giornate nuvolose ma comunque non mancheranno quelle assolate per godersi al massimo l’estate. Per quanto riguarda, invece, i costi, ovviamente l’alta stagione che va da luglio a settembre è più cara, come in tutto il resto d’Europa, quindi giugno e ottobre sono i mesi che in termini di clima e costi risultano essere i più vantaggiosi.

Cosa vedere alle Canarie

Sono tante le cose che si possono vedere alle Canarie perché le isole che fanno parte di questo arcipelago spagnolo sono davvero una più incantevole dell’altra, ricche di natura selvaggia e di scorci indimenticabili. Ogni isola, inoltre, è diversa dall’altra e sarebbe proprio un peccato non scoprirle tutte. L’arcipelago è composto da Tenerife, che è l’isola più grande, poi ci sono Gran Canarie e Fuerteventura, infine le più piccole La Palma, Lanzarote, La Gomera e infine la piccolissima El Hierro. Gli amanti della montagna non potranno non effettuare una sessione di trekking sul monte Teide che si trova sull’isola di Tenerife ed è fra le alture più importanti delle Canarie. L’isola è anche il centro abitato più importante fra tutti, dove si possono trovare movida, locali e divertimento ma anche fare un bagno a Los Gigantes, le bellissime piscine naturali sempre calme e trasparenti. Gran Canarie, invece, colpisce perché racchiude in sé tutte le caratteristiche delle altre isole: uno spettacolo al quale non rinunciare è Roque Nublo, con i suoi deserti lunari, davvero incredibile. El Hierro e La Gomera sono le isole più selvagge, quelle preferite da chi vuole vivere una vacanza a contatto con la natura. La Palma, invece, è considerata un’isola freak, scelta nel corso degli anni da chi desiderava uno stile di vita alternativo. Infine Fuerteventura è chiamata anche l’isola del vento quindi è la meta ideale per chi ama gli sport acquatici e legati al vento. Una meta da non perdere è il Parco Naturale di Corralejo, da cui partono anche le gite quotidiane verso l’Isola dei Lupi, con i suoi fondali spettacolari.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.