Con l’avvento della bella stagione l’allenamento indoor inizia ad andare leggermente stretto e si manifesta forte la voglia di uscire all’aria aperta per svolgere la propria attività fisica.
Un ottimo modo per mantenere la linea e allo stesso tempo respirare aria in libertà, servendosi di una serie di attrezzi utili con le giuste caratteristiche.
Si tratta di oggetti di piccole dimensioni, che possono massimizzare il lavoro svolto dai muscoli e rendere ancora più intenso l’allenamento svolto all’esterno.
Lo scopo è quello di ottenere un buon risultato senza avere con sé dispositivi particolarmente ingombranti, così da viaggiare comodi e leggeri.

Un set di bande elastiche

Cosa c’è di più versatile di un numero variabile di bende di tutte le dimensioni?
Si tratta di attrezzi perfetti per fare esercizio all’aperto, poiché entrano agevolmente nello zaino, non ingombrano, ma allo stesso tempo permettono di allenare i muscoli opponendo loro resistenza.
Si posizionano infatti sulle cosce o attorno alle caviglie, effettuando così dei movimenti di apertura e chiusura più o meno ampi a seconda della forza.
Lo scopo è quello di potenziare l’esercizio e rendere più difficoltoso in movimento, senza snaturare l’attività.
In commercio esistono soluzioni appartenenti a ogni fascia di prezzo, con set più o meno numerosi a seconda delle esigenze e del tipo di esecuzione che si intende fare.
L’ideale sarebbe correre all’interno di un parco e fermarsi di tanto in tanto sull’erba, sdraiare un tappetino e apporre le proprie bande elastiche agli arti inferiori proprio quando il muscolo è ancora caldo, così da evitare gli strappi che possono avvenire se la zona non è pronta alla sollecitazione improvvisa.
Per rimanere sempre trendy anche a livello si attrezzatura, è possibile acquistare kit personalizzati dai migliori brand del settore, realizzati in colori vivaci e con scritte moderne.

La corda per saltare

Passiamo adesso a un attrezzo intramontabile, che viene usato da uomini e donne che decidono di cimentarsi in ripetizioni più o meno lunghe di salti.
Il vantaggio di un oggetto di questo genere è proprio la sua estrema versatilità, poiché può essere utilizzato sia in palestra che all’aria aperta con estrema facilità.
Occupa infatti uno spazio decisamente ridotto all’interno della sacca e può essere prelevato e riposto senza alcuna fatica.
Consente inoltre di effettuare un allenamento completo, perché sollecita contemporaneamente gli arti inferiori, i glutei, gli addominali e le spalle.
Il suggerimento è quello di iniziare in maniera meno intensa, così da capire il corpo come reagisce e non creare un trauma improvviso alle giunture poco abituate a saltare.
Con il dovuto allenamento, invece, sarà consentito aumentare i giri, la velocità e articolare maggiormente il tipo di coreografia eseguita, così da andare a scolpire il corpo nelle zone critiche con un allenamento aerobico intenso e continuativo.
Il prezzo di una corda per saltare non è mai eccessivo e nei rivenditori del settore è possibile trovare prodotti adatti a tutte le tasche.

Il set per gli addominali

Dopo aver allenato adeguatamente la parte inferiore è giunto il momento di dedicarsi a quella superiore, andando a delineare l’addome in tutte le sue fasce muscolari.
Sono attualmente in vendita degli utili set dedicati alla zona, che comprendono tra le altre cose una ruota di piccole dimensioni alla quale sono ancorate lateralmente due maniglie. Lasciando il peso del corpo sulle ginocchia, si può far rotolare il dispositivo avanti e indietro, ritornando alla posizione iniziale con l’aiuto degli addominali.
Lo stesso principio può essere applicato per gli articoli riservati alla parte laterale della zona, che presentano dei manici e una ruota inferiore scorrevole che consente di sollecitare fasce muscolari differenti.
Ancora una volta è possibile tirare fuori questo set all’interno di un parco e utilizzarlo sull’apposito tappetino o direttamente sull’erba.