La prova con nebbia salina è un test che permette di valutare il grado di resistenza del materiale, nella maggior parte dei casi metalli, per comprendere la qualità degli stessi.

Scopriamo nello specifico a cosa serve questo tipo di controllo, come viene svolto e cosa è possibile ottenere una volta portato a termine.

 

 

A cosa servono le prove nebbia salina

 

I metalli, così come altri materiali, se sottoposti a determinate condizioni possono subire un processo di corrosione che, con lo scorrere del tempo, potrebbe influire negativamente sugli stessi.

Per esempio gli ingranaggi di un macchinario per la produzione di un bene, se corrosi o deteriorati, possono comportare un rallentamento delle diverse tipologie di funzioni per i quali sono stati progettati.

Questo ha un impatto negativo anche sulla produttività aziendale e sul bilancio della stessa, visto che si dovranno svolgere delle operazioni di manutenzione atte a ripristinare il corretto funzionamento.

Ecco dunque che grazie alle prove con nebbia salina è possibile evitare di sottoporre un determinato strumento a condizioni eccessivamente stressanti o sostituirlo/modificarlo per aumentare le performance.

 

 

Come avvengono questi test

 

Le prove nebbia salina avvengono in particolari camere presso le quali vengono riprodotte alcune delle condizioni che, molto spesso, sono le medesime che permettono alla corrosione di avere un impatto negativo sulle diverse tipologie di materiali.

Per esempio presso la camera può essere modificato il livello di umidità, potrebbe essere aumentata la temperatura o comunque ricreate determinate condizioni di stress.

 

Grazie a questa condizione è possibile notare quale sia il grado di resistenza dello stesso metallo o altro materiale che viene sottoposto a questo test.

Ovviamente la suddetta operazione viene svolta da un team di esperti che impostano determinati parametri e producono un report che consente di valutare i diversi punti di corrosione e tolleranza.

 

 

Come si sfruttano questi esiti

 

Le prove con nebbia salina permettono di ottenere una serie di dati che poi possono essere sfruttati in diversi modi.

Per esempio è possibile produrre anche una serie di rivestimenti o incrementare la qualità del materiale di quell’oggetto affinché questo possa essere maggiormente longevo.

Inoltre si ha pure l’occasione di specificare quali sono le condizioni ottimali di utilizzo di quel determinato materiale, evitando quindi che una fase produttiva possa essere intaccata da problematiche dovute al deterioramento.

Ecco quindi che le prove, se svolte in maniera accurata, consentono effettivamente di ottenere una serie di dati fondamentali che, se ben sfruttati, garantiscono un grado di sicurezza maggiore all’interno della propria ditta durante l’utilizzo di certi materiali.

 

 

Laboratorio per effettuare i test

 

Non tutte le imprese sono specializzate nello svolgimento delle prove nebbia salina, quindi in caso di necessità occorre rivolgersi ai laboratori che svolgono un lavoro accurato in grado di rispecchiare perfettamente tutti i parametri di sicurezza e accuratezza di tali prove.

In questo caso è possibile rivolgersi a Tecnolab, che effettua questo genere di prove in maniera accurata, annotando ogni singolo dato in merito al fattore corrosione e quello della tolleranza di determinati materiali.