La quinoa appartiene alla famiglia delle Chenopidacee ed è considerato un “super cibo” grazie alle sue proprietà nutrienti. La quinoa può essere inserita in moltissime ricette ed è ricca di proteine, carboidrati e fibre alimentari.
Ecco alcune ricette per preparare i semi di quinoa cucinati in modo semplice.

Benefici della quinoa

La quinoa si presentano in piccoli semi ricoperti da una sostanza chiamata “saponina”, amara in bocca, ma che protegge i semi dall’attacco degli uccelli. La saponina è nociva per l’organismo umano, per questo motivo, spesso la maggior parte dei semi viene trattata meccanicamente per rimuovere lo strato amaro dunque, prima di cucinare la quinoa, è consigliabile lavarla bene.

Essendo priva di glutine, è particolarmente indicata per le persone che soffrono di celiachia. Tra le sue proprietà, la quinoa aiuta il buon funzionamento dell’organismo grazie alla lisina e la metionina. Questi ultimi sono due amminoacidi essenziali che, non soltanto favoriscono il funzionamento dell’organismo ma, aiutano anche il metabolismo dell’insulina.

Inoltre, la quinoa contiene una buona quantità di minerali e vitamine, tra cui il magnesio, la vitamina C ed E. Tuttavia, contiene anche molti carboidrati, 100 grammi di quinoa equivalgono a 350 calorie.

La quinoa può essere un’alleata del sistema cardiocircolatorio, per l’intestino e per i muscoli.

Questo seme è anche ricco di fibre e non contiene colesterolo. Tra gli altri assenti ci sono il lattosio e l’istamina.

Non meno importante, per vegani e vegetariani, la quinoa può essere una valida alternativa alle proteine di origine animale.

Per le sue caratteristiche, la quinoa è indicata per i bambini, le donne in gravidanza e gli sportivi.

La quinoa nella dieta

La quinoa è adatta alla maggior parte dei regimi alimentari. Come detto precedentemente, la quinoa è un alimento ricco di carboidrati dunque potrebbe essere inserito facilmente in una dieta consuetudinaria. Inoltre, la grande quantità di fibre di cui è composta, ha un forte potere saziante e al contempo un indice glicemico medio-basso.

Questa caratteristica la rende uno dei cereali più adatti per le persone in sovrappeso. Le fibre della quinoa combattono e prevengono anche la stitichezza a favore del benessere del colon e quindi delle sue possibili complicazioni. Per chi non mangia carne e derivati, la quinoa è perfetta perché ha costituisce una fonte di proteine sostitutive a quelle di origine animale.

Dunque, la quinoa gode di tantissime proprietà ed è facilmente integrabile in ogni dieta.

La quinoa e gli astronauti

Grazie alle sue caratteristiche nutrizionali, la quinoa è indicata anche per lo spazio. Infatti, è stata presa in considerazione per una possibile coltivazione del “NADA’s Controlled Ecological Life Support System” per garantire cibo per gli astronauti anche nei viaggi di lunga durata.

Inoltre, cogliendo i semi prima della germinazione, è possibile fare in modo di aumentare in maniera quasi esponenziale i valori nutrizionali della quinoa.

Come cucinare la quinoa

Per la Quinoa in cucina, ecco come preparare ricette con semi pregiati di Quinoa.
In cucina, la preparazione della quinoa è uguale a quella degli altri semi amidacei come il riso. Solitamente in commercio è più facile trovare la quinoa essiccata, mentre quella fresca è più sfruttata dai coltivatori. Oggi la quinoa è presente in molte ricette.

Cottura

La quinoa si cucina in maniera molto simile all’orzo, al farro e al grano saraceno in quanto sono tutti semi amidacei.

Esistono due modi per cucinare la quinoa: quinoa bollita o quinoa risottata.

Ricette

Quinoa Bollita

Bollendo la quinoa, il seme può trattenere non meno del 200% del suo peso in acqua. Per cucinare la quinoa bollita servono:

– 100 gr. Di quinoa secca

– 1 L di acqua

– Sale grosso qb.

Basterà versare un litro d’acqua all’interno di una pentola con il sale e portarla a bollore. Appena l’acqua bolle, versare la quinoa girandola di tanto in tanto. In circa 12 minuti la quinoa sarà pronta, quindi scolarla e servirla con condimenti a piacere.

Quinoa Risottata

Per la quinoa risottata invece, gli ingredienti necessari sono:

– 100 gr. Di quinoa secca

– 10 gr di burro o olio evo.

– 10 gr di cipolla bianca tritata

– 50 ml di aceto di riso o vino bianco secco

– 400 ml di brodo vegetale

– 10 gr di formaggio grattugiato

In una pentola, coperta da un coperchio, far bollire il brodo. In un’altra casseruola antiaderente mettere il burro e lasciare che si sciolga, poi aggiungere le cipolle tritate. Dopodiché aggiungere la quinoa e lasciare tostare per 5 minuti. Una volta terminata la cottura, aumentare la fiamma e sfumare con dell’aceto o vino bianco secco per una decina di minuti. Quindi aggiungere dell’altro burro e formaggio grattugiato e lasciare riposare almeno 5 minuti.